giovedì 13 settembre 2012

SI RICOMINCIA...

Lo sapevamo da 3 mesi che il 12 settembre ricominciava la scuola.
L'8 giugno abbiamo archiviato cartella e quaderni e tanti saluti a settembre.
Abbiamo affrontato la prima estate di compiti delle vacanze scoprendo una varietà di imprecazioni che non osavamo neppure immaginare esistesse.
Che poi nostra figlia dicevano le maestre che fosse tra le più brave e diligenti, ha vantato una pagella di tutti ottimi...ma ha manifestato una terribile allergia a tutto ciò che riguardasse la scuola durante tutto il periodo estivo.
Se doveva scrivere "paperella" la sua composizione poteva essere simile a questa: PaPereLlA, un misto di stampato maiuscolo e minuscolo inventato così sul momento.
Tempo medio per scrivere "Paperella" in modo corretto: 10 minuti (perchè nel frattempo cade la matita, la gomma, etc etc...). Figuriamoci scrivere una frase intera.
Tempo medio di una madre che assiste in modo sereno e senza sbottare la figlia fare i compiti: 10 secondi.
Della serie: ma vattene a quel paese tu ed i tuoi compiti te la vedrai direttamente a settembre con la maestra!!
E così ieri il primo di giorno di scuola è cominciato, siamo arrivati puntuali scoprendo l'abisso tra il primo giorno di scuola di seconda ed il primo giorno di scuola di prima. 
L'anno scorso avevamo cartella ed astuccio nuovissimi, indossato vestiti stiratissimi scelti con cura e preparati diligentemente la sera prima, capelli raccolti in due ordinate treccine.
Quest'anno avevamo la cartella lurida dell'anno scorso, l'astuccio zeppo di mozziconi di colori e matite, un quarto di gomma grigiastra, i primi leggings e t-shirt trovati nella pila di roba da stirare, capello sciolto e selvaggio.
L'anno scorso siamo entrate assieme da quel portone mano nella mano e col groppo in gola entrambe, quest'anno una massa di bambini è partita di corsa dal cartello 2B verso il portone da cui sono uscite le maestre fondendosi in un mega abbraccio comunitario e lasciando una massa di genitori col sorriso ebete che facevano ciao con la manina davanti al cartello 2B.
Oggi è tornato a casa il quaderno delle vacanze con il giudizio della maestra da firmare: "Bravissima, hai fatto un ottimo lavoro". Mi sono chiesta se il Bravissima fosse per me che ho imprecato per 3 mesi perchè mia figlia lo completasse in maniera presentabile...se non l'avessi fatto probabilmente il giudizio sarebbe stato: "Che cazzo è 'sto cesso?".
E adesso si ricomincia.

8 commenti:

  1. Fantastico! E Fratellino come ha preso il rientro alla materna?

    RispondiElimina
  2. Ahahah, noi ultima estate senza compiti! l'anno prossimo, fra un'imprecazione e l'altra, ti penserò! :-)

    RispondiElimina
  3. Chiara, Fratellino è stato molto felice di ritrovare i suoi amici e di tornare all'asilo! :)

    Smile, ho appena realizzato che la prossima sarà anche la nostra ultima estate senza compiti per Fratellino e poi dovrò imprecare 2 volte....aaaaaahhhhh!!!!!

    RispondiElimina
  4. Immagina fare fare i compiti delle vacanze a due ... doppie imprcazioni!

    RispondiElimina
  5. noi iniziamo il nido lunedi:) mamma mia...

    RispondiElimina
  6. Mi hai fatto morire dal ridere...noi abbiamo cominciato la prima elementare con zaino nuovo, taglio nuovo di capelli e vestiti nuovi. Mi chiedo se anche io la prossima estate sarò costretta ad imprecare in aramaico per fare i compiti delle vacanze e come sarà diverso anche per noi il primo giorno di scuola del secondo anno...mah, ai posteri l'ardua sentenza!!! Baci

    RispondiElimina
  7. tutto bene?
    connessione?
    tempo?
    lavoro?

    :-))

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails